Tag Archives: cleanap

Per la serie…”a volte ritornano”: Angels for Travellers

16 Mag

Non scrivo sul mio blog dal lontano novembre, shame on me!

Ma è stato un periodo di tanti impegni e quando ho dei momenti di relax sono refrattaria al pc, chiaramente.
Ultimamente mi sto districando tra il progetto bikesharing di CleaNap, che ci da tante soddisfazione e tanti crucci, la PJA e la social innovation (chi è costui?) e un progetto a cui dedico il post, Angeli per viaggiatori.

Si tratta di una web community sul turismo sostenibile, ideata qualche anno fa da Stafano Consiglio, presidente del mio corso di laurea, post mia laurea (#anzianità).
Chi si iscrive può dare/ricevere un servizio gratuito, avere informazioni su un luogo da chi vi è nato e  conosce anche gli angoli più remoti.
In nome della glocalizzazione.

Perchè non provarci?
Are you planning a trip?

Angels for Travellers is a community of people (Angels) who are willing to help other people (Travellers) planning to visit their city.

Quanti viaggi che vi racconterò a brevissimo!

Annunci

CleaNap |Piazza Pulita| Santa Maria La Nova

23 Lug

Eccoci arrivati all’ultimo appuntamento CleaNap prima dell’estate.

Porta Capuana è stato un tripudio di soddisfazioni: la partecipazione dei bambini, l’inclusione sociale, la visita del sindaco…veramente impensabile, a tratti commovente!

Per domenica 24 luglio, abbiamo scelto piazza Santa Maria La Nova.
…Forse non ci sarà l’impatto sociale di Porta Capuana, ma abbiamo deciso di provare una nuova strada: quella della continuità.

Il principale motivo di “lamentela” e di riflessione di molti è che le piazze che andiamo a toccare, dopo poco ritornano brutte e sporche come prima. Non tutti riescono a capire che noi facciamo solo azioni simboliche, per lanciare un input. Anche questa volta, l’input ci sarà e contiamo sulla vostra buona volontà affinchè sia chiaro e deciso, ma proveremo a monte a strappare una promessa agli esercizi della piazza: AVERE CURA e MANUTENERE.

Noi ci impegnamo nella pulitura massiccia, loro poi continueranno a curare lo spazio, per rendere effettiva a duratura la nostra azione.

Durante l’azione ci sarà una sorta di workshop sulla creazione fai da te di una COMPOSTIERA, che sarà regalata a quelche volenteroso nei dintorni.

Ed ecco la solita chiamata alle “armi”!

– Il nostro armamento è ingombrante e massiccio PORTATE SOLO UN PAIO DI GUANTI e qualche sacchetto! Chi vuole portare scope e simili, che poi se le riporti a casa, please!!!

– Sono invece richiesti e graditissimi del terreno e tante piantine resistenti (rosmarino, lavanda, piante grasse, menta)! Abbiamo il BAR NILO che ci fornisce caffè per fertilizzare: quei pseudo giardinetti sono osceni ed aridi! Anche il CAFFE’ CERALDI si è proposto di fare lo stesso!

– Per arricchire la nostra performance socialmente utile (perché, ricordate che di questo si tratta), invito tutti i creativi a pensare come rivalutare lo spazio urbano in modo fattibile rispetto alle nostre capacità ed ovviamente ecocompatibile. Ci sono dei pali bruttissimi che necessitano di un pò di colore, ad esempio.

– Qualora fossimo in tantissimi possiamo spostarci per pulire di fronte alla Posta Centrale (p.zza Matteotti)/p.zza Monteoliveto ed assumere anche le vesti di sensibilizzatori…ma quello credo venga naturale ad ognuno dei partecipanti!

– Anche per quest’occasione documentaristi napoletani, unitevi: video maker, fotografi, giornalisti, blogger…vi aspettiamo!

Quindi l’appuntamento c’è, DOMENICA 24 LUGLIO, ore 1730.
iniziate a diffondere e tenete d’occhio gli Aggiornamenti che vi inviamo.(Messaggi -> in basso ->Aggiornamenti). E sul neonato blog: http://www.cleanap.wordpress.com

Abbiamo scelto il pomeriggio perchè durante la mattina il caldo è diventato asfissiante, la domenica perchè i lavoratori non lavorano, quelli che sono andati al mare, possono anche tornare in tempo! A conclusione dell’azione, non perdete il MOMENTO DI AGGREGAZIONE più ecologico della città: CLEANAPARTY al termine dell’azione, a San Giovanni Maggiore Pignatelli, muniti – possibilmente – di bicchieri e forchetta da casa!

…un gioco da ragazzi!

15 Lug

Finalmente riprendo possesso del mio blog!
Finalmente posso scrivere delle istanze creative che trovo in rete! Ora CleaNap ha un blog a parte, d’altronde bellissimo!!! Iscrivetevi: http://www.cleanap.wordpress.com

Napoli non sarà mai la Svizzera, per fortuna/purtroppo.
Ciò nonostante, poichè io sono una mittleuropea doc (inside, outside, sono più magrebina), vi segnalo questo esperimento introdotto nel 1999 (PRESTORIA) dall’amministrazione comunale di Lucerna.

Tutto parte dall’assunto che la città sia un parco giochi.
Lo step successivo è poi promuovere un nuovo approccio alla lotta contro i rifiuti da parte dei cittadini.
16 punti di raccolta della spazzatura sono stati trasformati in altrettante postazioni di gioco attraverso l’applicazione di stickers colorati sul cemento. Smaltire la spazzatura diventa così non sol un dovere ma anche un gioco: di volta in volta il cestino diventa il punto di arrivo di un labirinto, del gioco della campana o di altri giochi senza età.

Ecco, io lo farei anche a Napoli, magari con CleaNap. Ma esistono problemi strutturali: ad esempio i sanpietrini che non lasciano scampo agli stikers e poi l’eventualità che gli stikers siano staccati e che diventino altra munnezza. Perciò, per il momento mi limito a segnalarlo qui.

Ed ecco qualche foto:

CleaNap | miracolo a Porta Capuana!

10 Lug

Venerdì pomeriggio, incontro CleaNap a Porta Capuana.
Sapevo che ci aspettava un compito difficile. L’area è ampissima, il substrato sociale più complicato che mai. Molte le mail di ripensamento tra cui dei post in bacheca alquanto scoraggianti: “Non per spaventarvi, ma temo che dopo i primi 5 minuti si avvicineranno già delle persone armate chiedendovi.. “Ma… c’ stat facenn? Vuie ccà nun putit stà” bla bla”

E invece, non c’è mai stato appuntamento CleaNap più bello ed intenso di quello a Porta Capuana.
Eravamo in tanti, tantissimi, cresciamo sempre di più. Nonostante la scelta del venerdì, giorno di lavoro, e dell’orario pomeridiano, che sicuramente ci ha fatto “perdere” alcuni tra i nostri amici più affezionati.

Ragazzi di Napoli, della provincia, studenti fuori sede, signore e signori, mamme e papà con bambini, gli Arditi d’Italia, scugnizzelli, clochard, rom, magrebini…tutti. Era impensabile preventivarlo.

E ancora, contributi fioreali inviati da SE NON ORA QUANDO, e il nostro fioraio di fiducia, La Bottega Del Fiore (a via Suarez), che ci ha riempito di piantine!

E poi: fiore all’occhiello: la visita a sorpresa del Sindaco! CleaNap è stata messa su senza interferire con la politica, ho sempre cercato di difendere utonomia ed indipendenza della nostra performance. Ma mi sono sbagliata, in passato.

Secondo l’etimologia del termine POLITICA, deriva da politikós, ovvero da pólis, città.
E noi ci stiamo impegnando per la nostra città, in maniera spontanea, volontaria, bellissima.
A volte credo che facciamo più politica noi, rispetto ai parlamentari…ma questa è un’altra storia!
Facciamo fatti, episodici, certo, ma che lanciano un messaggio ed in segnale importante, virale. E la presenza di De Magistris è la conferma di ciò.

Ovviamente, non sto a descrivervi l’imbarazzo nel parlare con il Sindaco. Quando ha chiesto chi è l’organizzatrice e sono sbucata io, mi sono sentita piccolissima (non solo per una questione di statura!), però gli leggevo negli occhi apprezzamento, fiducia, positività.
Poi la gente ha iniziato ad accerchiarlo, sbucavano persone da ogni dove che c’entravano ben poco con CleaNap ed io, come molti, ci siamo rimessi al lavoro. Però mi ha detto di mandargli una mail per spiegare un pò meglio la nostra proposta. L’ho fatto, attendiamo fiduciosi!

Ciò che ho imparato da questo appuntamento è l’educazione al territorio, l’inclusione sociale, la tutela e riqualificazione dgli spazi. Moltissima brava gente del luogo vorrebbe vivere la piazza, ma spesso ha paura. Ed è assurdo che non ci siano controlli e che quella zona sia abbandonata a se stessa, data la vicinanza con la caserma della polizia. In moltissimi hanno chiesto a noi di mediare affinchè ci sia un presidio permanente in piazza, sia per disciplinare i molti che vanno corretti (o ai quali, semplicemente, va spiegato cosa fare e cosa non fare), sia per proteggere le brave persone.
Soprattutto per i bambini, che abitano quei luoghi. Decine di bambini che non hanno esempi positivi, ma che potenzialmente vogliono e sanno rendersi utili. Perchè sono loro la speranza per il nostro futuro ed il motivo per il quale vale la pena continuare a combattere per Napoli.

CLEANAP|Update_ Porta Capuana

2 Lug

L’impresa è ardua, ma quando il gioco si fa duro, i duri iniziano a giocare.
Anche la nostra azione di domenica 26 a Largo Banchi Nuovi e San Giovanni Maggiore è andata benissimo, al di là di ogni aspettativa.
Per cui, ci staimo prendendo gusto.

Abbiamo scelto Porta Capuana, esclusa dal ballottaggio di due settimane fa. Il nostro intervento lì potrà dare un segnale ancora più forte: zona di passaggio, ma degradata e dimenticata …da tutti. La vogliamo fare nostra e includere la gente del quartiere!

Per questa azione, le modalità di partecipazione saranno diverse:

– Abbiamo, grazie a voi, un armamento di circa 33 scope, il che mi sembra un buon punto di partenza, per cui chi vorrà portarne altre, dopo è pregato di riportarle a casa. Abbiamo anche tanto alcool e qualche detersivo, quindi:
PORTATE SOLO UN PAIO DI GUANTI e qualche sacchetto!

– Sono invece richiesti e graditissimi del terreno e tante piantine resistenti (rosmarino, lavanda, piante grasse, menta)! Portate anche la moka del caffè per fertilizzare: quei pseudo giardinetti sono osceni ed aridi!

– Per arricchire la nostra performance socialmente utile (perché, ricordate che di questo si tratta), invito tutti i creativi a pensare come rivalutare lo spazio urbano in modo fattibile rispetto alle nostre capacità ed ovviamente ecocompatibile.

– Anche per quest’occasione, necessitiamo di documentaristi, video maker, fotografi che immortalino la nostra protesta propositiva.

Quindi l’appuntamento c’è, iniziate a diffondere e tenete d’occhio gli Aggiornamenti che vi inviamo. (Messaggi -> in basso ->Aggiornamenti)
Abbiamo scelto il pomeriggio perchè durante la mattina il caldo è diventato asfissiante, il venerdì perchè è il giorno prima del meritato riposo da week end, sperando che il lavoro possa essere compatibile alla partecipazione di molti!

———————————————————————————————————
Ricapitolando ed integrando:

PORTATE GUANTI, SACCHETTI, ARMI da pulizia varie (se prendete detersivo solo alla spina, please!)

PIANTINE RESISTENTI o semini da piantare (rosmarino, salvia, grasse, lavanda, etc), TERRENO e POSA da caffè per FERTILIZZARE!

CERCASI:
Volontari con AUTO: differenziamo e ricicliamo tutto ciò che troviamo in piazza e poi lo portiamo all’isola ecologica più vicina (Via Ponte della Maddalena, entro le 19)

Volontari che non vogliono pulire, ma sono abili RETORI: parte la campagna di sensibilizzazione sul territorio by CleaNap: per avvicinare gli abitanti del quartiere che s’incrociano in piazza e nei dintorni, per informare sull’importanza della differenziata e sul rispetto per la città!
Ovviamente, NO VOLANTINAGGIO!!

Diffondete l’invito a chi realmente potrebbe essere interessato e può esserci!

Cerchiamo di contattare stampa e media: mostriamo a tutti l’altra faccia di Napoli!

Fotografi e Videomaker, sempre ben accetti: la diffusione in rete passa soprattutto attraverso il loro click! 🙂

CleaNap | Banchi Nuovi

27 Giu

Ieri mattina, il secondo appuntamento con CleaNap| Piazza Pulita.
appuntamento ore 10, Largo Banchi Nuovi. La sera precedente: ansia da prestazione!
Piazza Bellini è andata troppo bene per essere la prima volta. La prima volta dovrebbe essere notoriamente poco proficua, successivamente si migliora. In questo caso, non è stato così e quindi: ansia da prestazione!
Scendo presto, con piantine, guanti e tutto il resto appositamente messo nella shopper Kaiser che recita: Schützt unsere Umwelt! “Proteggere il nostro ambiente”, acquistata a Berlin in tempi non sospetti…
Tra le altre armi, ho fatto stampare un bellissimo pannello forex: la Chiesa dei SS, Cosma e Damiano si merita almeno un breve cenno storico! 6€, un investimento per la dignità!

Mentre aspetto Rick, il cellulare: mi chiama Rai 3, dicendo che sarebbe passata in piazza nel corso della mattinata…l’ansia aumenta e la metro fa ritardo. Mi distaggo con due giovincelli che hanno bisogno di sapere come raggiungere Posillipo da piazza Dante.
Ci incamminiamo verso la meta: piazza vuota. argh. Ci dirigiamo verso il Kestè dove Maria ci custodisce le nostre armi pulitive. C’è già Cristiano che ha monitorato la situazione e mappato i contenitori per i rifiuti. Respiro di sollievo!
Nel giro di poco, arrivano gli altri, tutti con scope, palette ed altro…E’ domenica, è estate fa caldo eppure ci siamo! Nel corso della mattinata anche questa volta credo avremmo raggiunto le 100 persone! Oltre alle azioni solite, alcuni tra noi si dedicano alla pittura del cancello della Chiesa e delle porte da calcio, in quanto Banchi Nuovi è notoriamente sede di street soccer.
A mano a mano che si pulisce,i ragazi si spostano allacente piazza San Giovanni Maggiore, fuori palazzo Giusso. C’è un gran da fare sempre, soprattutto di domenica mattina. Il sabato la piazza Resistente delKestè è meta di centinaia di persone…molte delle quali sporcano senza rispetto…E pensare che sono miei coetanei e coetanei di moltissima gente di CleaNap. La Relatività dei valori. BAH.

Le ore passano veloci, il caldo è asfissiante, il sole martella. La prossima azione pulitiva si farà di pomeriggio, senza dubbio! 🙂
Anche per questo appuntamento siamo stati in tantissimi, nonostante fosse domenica mattina e in città si respiri un’aria che non è certamente delle migliori.
I roghi, la munnezza, le implicazioni camorristiche degli ultimi giorni rischiano di far in modo che le azioni positive e propositive che hanno luogo in città, restino in sordina. Il che è controproducente alla mission stessa del nostro gruppo, che si propone proprio di diffondere e divulgare il nostro operato.
I media difficilmente danno spazio alle belle esperienze che ormai, quotidianamente, nascono a Napoli.
E’ più comodo per tutti parlare delle solite amare questioni. Invece, io sono del parere opposto: i buoni esempi possono innescare virtuosi comportamenti a catena, questo è il motivo principale per cui nasce CleaNap. Rai 3, comunque, ci ha solato! 🙂

Ecco un pò di immagini!

CLEANAP | Piazza Pulita | Pzza Bellini

13 Giu

Sabato ore 09.00.
Scendo da casa con scopa, palette, detersivi, alcool, terreno, piantine e altre cianfrusaglie per CLEANAP. Appuntamento con tutti alle 10. Io mi sento un pò come la mattina dell’esame di maturità. Nonostante i 65 esami dell’Università e le due sedute di laurea, la sensazione della maturità è più forte. Sei pieno di adrenalina, ma c’è anche un pizzico di timore.

In piazza Bellini i ragazzi arrivano un pò alla volta, i primissimi baldi giovani sono i più indicati per calarsi all’interno delle Mura Greche. E’ un’operazione delicata e non possiamo menarci in troppi, Per evitare la caciara, scendono in 5-6. I nostri Indiana Jones!

A mano a mano arrivano gli altri, pochi (ma buoni, buonissimi!!!) amici noti, tantissimi sconosciuti…e poi naturalmente i mitici Friarielli Ribelli, che portano una miriade di piante e piantine per rendere piazza Bellini un posto più vivibile e bello! Sono loro l’anima verde della nostra “azione puLitiva”!

La giornata scorre veloce, io mi sento un pò “la sposa”: tutti mi cercano, mi vogliono, mi chiedono, addirittura mi intervistano e mi fotografano! Alla fine, io non ho fatto altro che fare una proposta, dire la mia e provare ad oggettivarla in piana autonomia. In piazza eravamo tantissimi, ma io ci avrei provato anche se fossimo stati in 10. Invece eravamo in tanti, bellissimi e pulitoni!

Basta ora con questi racconti romanzati, ecco un pò di utile e divertente rassegna stampa. Perdonatemi se dimentico qualcuno, rimedierò appena me ne rendo conto!

Siamo in prima pagina di La Repubblica Napoli. Non c’è un articolo, ma la nostra foto in contrapposizione alle “pippe” politiche.

Sempre una galleria di immagini de La Repubblica, intitolata Guerrilla Gardening, il che è vero solo parzialmente: la nostra è una guerrilla di civiltà! Gardening compreso!

Ecco il contributo video e il link all’articolo di Carlo Maria Alfarano

Ecco un altro bel video di Emanuele Arciprete.

Ancora, il video di Francesco Corigliano al link della pagina CLEANAP
https://www.facebook.com/video/video.php?v=1766747363723&oid=166718973391799&comments

Tifosidelnapoli.it, ci stima! Grazie ad Antonio Iodice!

Poichè noi vogliamo una Napoli Internazionale, è bene segnalare anche l’articolo in lingua sul blog di Tony Quattrone

Last, but not least, Nicoletta De Vita su Il Punto Magazine.

Grazie a tutti quelli che ci sono stati, che si sono sporcati e che hanno sudato, a chi ha condiviso su facebook, chi ha fatto il passaparola, chi ci ha scoperti dopo sabato e, soprattutto, a chi ci sarà la prossima volta! Grazie alla piazza, ai suoi ragazzi che hanno promesso di prendersi cura delle aiuole e visionare le mura, ai bar, in particolare Intra Moenia, per la disponibilità.

Ci aggiorniamo prestissimo

CLEANAP | Update & Press

8 Giu

CLEANAP, la mia iniziativa prodigio va avanti.
Siamo in fase di organizzazione ed abbiamo anche fatto qualche sopralluogo per capire meglio come agire. Dopo il primo aggiornamento, eccone un secondo, più mirato.
La cosa bella è che siamo un’organizzazione olistica: tutti possano dare contributi ed idee in merito.
Infatti, la pagina in questione ha tre nuovi amministratori, le mie amiche di Cheap Industry, Rossella e Valeria e il mio compagno di studi, Cristiano. Ho bisogno del supporto organizzativo di tutti, dato che la mia leadership non è così sviluppata! 🙂

Ma ritorniamo a bomba: ecco qualche foto della piazza in questione ed il mio aggiornamento:

Ciao a tutti!

Vi invito a prendere visione dell’album relativo ad un primo sopralluogo fatto ieri in Piazza Bellini.

Ecco il link diretto:
https://www.facebook.com/media/set/?set=a.2075776062548.2128416.1489358689

ho commentato le foto con alcune considerazioni che brevemente riassumo qui:

– sarebbe bello dipingere la ringhiera, ma non credo sia fattibile. Abbiamo poco tempo per l’organizzazione e l’acquisto dei prodotti comporta delle spese ( per la vernice, l’antiruggine e e il lucidante). Quindi lo lancio come appello: che fare?

– in piazza ci sono cassonettii stracolmi e non differenziati, quindi onde peggiorare le cose, si potrebbero portare i rifiuti da noi prodotti alle vicine isole ecologiche. (http://www.ecodallecitta.it/notizie.php?id=102406). Chi viene con l’auto, bilancia l’inquinamento che produce, se si mette a disposizione in questo modo! ;);)

– per le evidenze storiche ed archeologiche: io, Cristiano May ed altri amici che verranno, siamo laureati in Beni Culturali, quindi abbiamo molto a cuore la questione e non oseremmo mai prendere iniziative sprovvedute.

– le scritte vandaliche dai pannelli turistici, vanno eliminate…quindi aggiungo alle mie “armi”, ed invito tutti a considerare di portare retina, alcool, detersivo, spugnette e tutto ciò che crediate possa essere utile.

– le aiuole: importantissimo! Servono piantine resistenti (piante grasse, oppure ancora meglio menta, salvia, lavanda, rosmarino..), terreno, attrezzi da giardinaggio per chi vuole dare una mano in senso “paesaggistico”! Gli esperti del settore sono i Friarielli Ribelli, che hanno degli “illustri precedenti”! 😉

Non dimentichiamo che oltre scopa, paletta etc, servono anche i SACCHETTI!

Inoltre, poichè la voce sta circolando, ecco un pò di rassegna stampa!

ANNA TRIESTE, per IL ROMA, 07.06.2011

Ecco i link di altri contributi:
CHEAP INDUSTRY;
IL SALOTTO DEI CIARLATANI;
CAFé DO FRIARIELL;
NAPOLI COMUNICA

CLEANAP | Update

6 Giu

Oh ragassi, siam pazzi? Siam mica qui a smacchiare i giaguari???

L’evento che ho proposto su facebook sabato scorso, CLEANAP, ha scatenato un entusiasmo ed una partecipazione che io -umana – non potevo neanche immaginare… In soli due giorni i partecipanti potenziali dell’evento già sono oltre i 250, il che significa che stiamo scassando! No, non è solo un retaggio di De Magistris, da buona napoletana uso questa espressione “idiomatica” da parecchio tempo. 😉

Ecco che quindi occuperò il mio blog con gli aggiornamenti dell’evento, in modo tale che anche coloro che non sono ancora finiti nella “trappola” dei social network, possano essere al corrente degli sviluppi della situazione. Tra parentesi, non credo che i social network siano una trappola, se usati con consapevolezza e senza “azzeccare”, sono un’arma infallibile di comunicazione, condivisione e di partecipazione.

Et voilà:

Salve a tutti!
Confermo l’appuntamento sabato alle 10.00 in P.zza Bellini, zona Mura Greche. Le previsioni sono buone: sereno 17°-25°.

Muniti di scope, palette, guanti, sacchetti, fiorellini da piantare…insomma lascio a voi la decisione sull'”arma” su cui puntare per essere utile alla nostra città! Se venite in gruppo, ovviamente, coordinatevi!

In più invito ai partecipanti che si dilettano con foto/video a portare anche strumenti tecnologici per immortalare e documentare il tutto! Magari ad evento fatto, potremmo organizzare una mostra collettiva con i materiali più belli. Non so ancora come/dove, per ora è solo una proposta. 🙂

In questi giorni vi invierò qualche altro msg per aggiornamenti, ma state tranquilli: non voglio essere invasiva perchè conosco le dinamiche di facebook e so che spesso queste mail vengono cestinate e non lette.

Last but not least, CLEANAP Supporta il REFERENDUM del 12 e 13 GIUGNO.

Grazie a tutti per la partecipazione e continuate a diffondere!

A sabato,

EM!

P.S. Un piccolo pensiero musicale al seguente link:
♫♪ WITH MY OWN TWO HANDS di BEN HARPER ♫♪

I can change the world
With my own two hands
Make a better place
With my own two hands
Make a kinder place
With my own two hands
With my own
With my own two hands
I can make peace on earth
With my own two hands
I can clean up the earth
With my own two hands
I can reach out to you
With my own two hands
With my own
With my own two hands

I’m gonna make it a brighter place
I’m gonna make it a safer place
I’m gonna help the human race
With my own
With my own two hands

I can hold you
With my own two hands
I can comfort you
With my own two hands
But you got to use
Use your own two hands
Use your own
Use your own two hands

With our own
With our own two hands
With my own
With my own two hands