ME MYSELF AND I

5 Feb

Non vado d’accordo con me stessa. Soprattutto di domenica mattina.

Vorrei condividere la mia playlist perchè non ci sono più le solitudini di un tempo.
Scrivo e cancello in continuazione.
Apro gli occhi, ovviamente gonfi: flash. Soffitto bianco, zero slanci vitali, Kreuzberg e gli auricolari.

159.

Per capire mi sono distrutto. Capire è dimenticare di amare. Non conosco niente di più falso e al contempo significativo di quel detto di Leonardo da Vinci secondo il quale non si può amare o odiare una cosa se non dopo averla capita. La solitudine mi sconforta, la compagnia mi opprime. La presenza di un’altra persona distrae i miei pensieri, perchè sogno la sua presenza con una speciale distrazione che tutta la mia attenzione analitica non riesce a definire.

C’è la neve sul Vesuvio, intanto.
E’ bella da guardare, posso quasi toccarla.
Mi affascina e mi fa paura.
E’ evanescente, domani potrebbe essersi sciolta.

E’ decisamente una domenica bianca, come la neve sul Vesuvio.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: