Studio antropologico: l’ammissione di colpa

5 Mar

E’ tanto difficile ammettere che si è sbagliato?
In linea teorica, non c’è niente di più semplice.
Cambiare idea o semplicemente accorgersi di una propria mancanza è sintomo di intelligenza, non di incoerenza. Poi, vabbè, dipende dai casi specifici.

Eppure, ovunque, mi giri noto che l’ammissione di colpa non è contemplata.
Anche quando le colpe sono banali, ma evidenti.

Esempio pratico n°1

Ieri mattina in metropolitana ero in coda per acquistare un biglietto.
Una giovane ragazzina, brandata da capo a piedi come i tempi impongono, non mi calcola minimamente, passa avanti e acquista il suo ticket.
La mia espressione oscilla tra l’Uomogoccia e Il moralizzatore.
Le dico: “scusa, ma non vedi che sto in fila?”
Papigirl: “Eheee, ma io un biglietto devo comprare”
Emi: “Anche io, OVVIAMENTE”

Ammetto la pesantezza, ma se i cattivi esempi dilagano deve pur esserci qualcuno che insegni l’educazione, no?

La cosa peggiore è che la discussione non si conclude.
Invece della semplice via dell’ammissione, che avrebbe conseguentemente comportato la fine del discorso con un “Scusa, mi ero distratta”; la tipa non demorde e continua col dire frasi da talk show del tipo: “Ma perchè non ti fai i fatti tuoi” Chi sei tu per giudicare me” e l’immancabile riflessione dialettale “Ma cchè bbò chest’, mò a vatt'”.

Tale accadimento ha acceso in me la scintilla dello studio antropologico.
La mia missione sarà “Indurre alla normalizzazione”.
L’esperimento potrà dirsi concluso, quando di fronte all’evidenza, il soggetto ammetterà il proprio errore con un umile e costruttivo “SCUSA/HAI RAGIONE”.

Annunci

6 Risposte to “Studio antropologico: l’ammissione di colpa”

  1. eri_trabiccolo 5 marzo 2011 a 8:46 pm #

    Ciò che c’era tra le doppie “” è stato fagocitato.. 😦 non credo sia solo un problema dei miei browser.. autorizzo la cancellazione di questo mio messaggio, in ogni caso.

    • emilianamellone 6 marzo 2011 a 12:41 pm #

      Graaazie!
      Il messaggio può rimanere, attesta che qualcuno ha letto questo post! 😉

      • eri_trabiccolo 6 marzo 2011 a 1:15 pm #

        Ti leggo anche se non commento, per via della mia congenita tendenza a rompere i coglioni; ad esempio sono portato a contestarti il neologismo “brandata” ma, siccome voglio tenere a freno i miei istinti, mi limito a far parlare altri per me: http://www.youtube.com/watch?v=qtP3FWRo6Ow. 😛
        Nel caso specifico non ho potuto resistere, ero troppo interessato a questo dialogo “francescano” – c’hai provato ma è troppo difficile interloquire con gli animali.
        Potrei dire che è ammirevole la tua voglia di cambiare il mondo, ma in realtà avrei preferito ti fossi fermata allo studio dello stesso, senza eccedere nei “buoni propositi”.
        Comunque, buona fortuna.

  2. emilianamellone 6 marzo 2011 a 2:04 pm #

    Brandata è un termine accuratamente scelto, per rapportarmi con disprezzo alla tipologia di persona.
    Certo, avrei potuto mettere le virgolette, ma ogni tanto si richiede anche un pò di partecipazione nella percezione del lettore!

    Il discorso è francescano, vero: ma non posso sprecarmi più di tanto, concorderai.

    Comunque, che palle Nanni Moretti!!!

    • eri_trabiccolo 6 marzo 2011 a 2:28 pm #

      Ahaha, è vero, si richiede la partecipazione, e giuro che c’è stata, anche se non si è vista, ma dentro ero così partecipe… 😀 Poi te l’ho detto, è colpa dell’istinto puntiglioso, non si può giudicare la gente sull’istinto, è la capacità di non seguirlo razionalmente che ci distingue dagli animali.
      Capitolo Nanni Moretti.. che palle in generale o per quella scena? Io in generale penso “che palle”, nello specifico quella scena mi diverte molto.
      Commento complessivo: mi piace molto il tuo disprezzo :D.

  3. emilianamellone 6 marzo 2011 a 2:42 pm #

    Che palle come status di vita.
    E poi che palle Nanni Moretti, la scena è bellissima… 😉
    Alla prossima!!!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: