Qui ed Ora

14 Feb

[SE NON ORA QUANDO?, 13/02/2011]

Se non ora, quando? è un romanzo di Primo Levi del 1982 che narra le vicende dei partigiani russi e polacchi, ebrei, alle prese contro lo strapotere della Germania nazista.

Mutatis mutandis, con tale “titolo” è stata chiamata la manifestazione nazionale del 13 febbraio, che ha visto scendere in piazza milioni di italiani contro il berlusconismo e in difesa delle dignità della donna.

Nonostante fosse domenica mattina, la sveglia è suonata ed ero in piazza.
Qui a Napoli, l’appuntamento era alle 10 a piazza Matteotti.
Già nel tragitto in autobus da casa mia all’appuntamento con le mie amiche, ho incontrato signore munite di sciarpa bianca, coppie di adulti con striscioni e bandiere a seguito. C’era veramente tanta gente ed è stato bellissimo vedere quante persone di buon senso esistono ancora. Perchè spesso ce ne dimentichiamo.

C’è da dire che, l’età media delle persone era piuttosto alta, non ho incontrato molti miei coetanei, o forse miei coetanei si, pochi giovani però.
Ad ogni modo, c’è un fiume di gente che s’accinge a percorrere via S. Anna dei Lombardi, fino ad arrivare a P.zza Dante, dove è previsto il concentramento e gli eventuali dibattiti.
La marcia è lenta, ma inesorabile…a parer mio troppo “pacata”: il coro più spinto cantava così: “Babbeo, beccati sto corteo!”
Ecco, io ho un’anima da black bloc, ma non farei del male a nessuno, sia chiaro! 🙂

Durante la sfilata del corteo, si vedono veramente tante trovate, a metà tra creatività ed esasperazione, come la condizione richiede.

Giungiamo in piazza Dante, la percezione di quanti ne siamo non è chiara, ma con questa foto vista dall’alto, mi sento fiera di esserci stata:

Ora un minuto di autocritica.

A me non piace essere scesa in piazza perchè Donna, le donne non sono una parte scissa della società, sono la società stessa. Il mio pensiero a tal proposito è ben chirificato in un post di un mesetto fa: Un’altra donna, invece

Credo che le femministe di un tempo siano state delle eroine, anche io non sopporto le quote rosa perchè credo che se la politica fosse realmente meritocratica, per sensibilità e spirito di adattamento, non ci sarebbe bisogno di un provvedimento ad hoc per i seggi parlamentari occupati da donne. Lo sarebbero naturalmente, e ce ne sarebbero anche di più e di qualità maggiore…

Le strumentalizzazioni politiche lasciano il tempo che trovano.
Io non ho visto neanche un simbolo dell'”opposizione” e ne sono più che contenta.
Quindi non si tratta di essere faziose, siamo state soltanto rispettose e coerenti con la nostra dignità.

Molte le bandiere dell’Italia, che si sono viste in giro…per colpa del premier e dei loghi dei suoi partiti nel corso degli anni, anche quello che dovrebbe essere un valore è stato strumentalizzato.
Dovremmo RIAPPROPRIARCI di quello che è nostro.

Le censure mediatiche sono da copione, per fortuna che la rete c’è!
Solidarietà alla manifestazione da tutta europa, come ampiamente dimostrano le gallerie fotografiche che si trovano in rete.

Ogni giorno noi donne e uomini, dimostriamo dignità ed opposizione reale al regime precostituito. Attraverso il coraggio di essere ciò che siamo, di lavorare o di provare a farlo, nonostante tutto e tutti.

[te ne vai o no, te ne vai si o no?]

Annunci

3 Risposte to “Qui ed Ora”

  1. eri_trabiccolo 14 febbraio 2011 a 6:50 pm #

    Concordo su “anche io non sopporto le quote rosa perchè credo che se la politica fosse realmente meritocratica, per sensibilità e spirito di adattamento, non ci sarebbe bisogno di un provvedimento ad hoc per i seggi parlamentari occupati da donne. Lo sarebbero naturalmente, e ce ne sarebbero anche di più e di qualità maggiore…”, per il resto non ho capito. Non ho capito lo scopo della manifestazione, non ho capito il motivo. Nel senso, ho sentito varie versioni dello scopo e del motivo e non so quali siano quelle reali. Magari lo erano tutte o nessuna, boh. Dici giustamente che non rappresentavate l’opposizione parlamentare, ma rappresentavate l’opposizione all’attuale maggioranza? Mi sembra di capire di sì. Era un’opposizione alle scelte (o non scelte) politiche del premier, alla sua decenza, o alla commistione della sua (in)decenza privata con le sue scelte politiche (vedi casi Minetti, Carfagna,Gelmini ..?)?. Dici che non ti piace l’idea di avervi partecipato come DONNA, ma era una “manifestazione delle donne” o sono stato informato male? Cito :”Riappropriarci di quello che è nostro”, cosa? Dignità? Se sì, come credi che il berlusconismo ve l’abbia tolta?
    E’ senza dubbio stata una manifestazione importante, ma vorrei capirla meglio, ti ringrazierei se mi aiutassi a farlo.

    • emilianamellone 14 febbraio 2011 a 10:10 pm #

      Beh, riguardo il mio post, ti dico che a proposito della RIAPPROPRIAZIONE, mi riferivo alla bandiera italiana, che è stata strumentalizzata nei loghi dei partiti del premier…Per il resto, io ho inteso questa manifestazione come un simbolo di riscatto contro il berlusconismo (quindi contro il governo, svariati i cori DIMISSIONI; DIMISSIONI), in particolar modo nei suoi comportamenti pubblici e privati nei confronti delle donne (la meritocrazia della gnocca, ad esempio). Io c’ho partecipato come cittadino, perchè mi scoccia trattare le donne come un tema scisso dalla realtà ed appartenente alle categorie di pensiero. L’obiettivo dei promotori non so quale esattamente sia stato, ma io c’ho visto questo!

      • eri_trabiccolo 14 febbraio 2011 a 10:22 pm #

        Capito. Per il comportamento privato non so, mi limito a giudicarlo distante da me, ove non ci sia reato, ma per tutto il resto concordo. Comunque mi hai fatto sorridere, perchè ho notato che hai colto il punto dove sentivi che ti avrei rotto i coglioni e l’hai sagacemente formulato in maniera inappuntabile. E’ stato un piacere. Grazie. Buona continuazione con il tuo blog 😉

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: