L’angolo dello sfogo – Prestazioni a pagamento

10 Feb

Questo post è dedicato a chi vede in me una personcina a modo, diplomatica, sostanzialmente equilibrata e politically correct.

Senza portarla per le lunghe, ragazzi, avete toppato alla grande.

E’ vero, talvolta sono mite e spesso i miei atteggiamenti docili e flessibili hanno fatto sì che uno degli appellativi più gettonati riferito alla mia persona fosse “Zia Emy”.
Ebbene, quei comportamenti nascono da due sentimenti di fondo, del tutto antitetici.

Un primo caso si verifica quando il mio interlocutore è qualcuno a cui tengo molto.
Magari lui/lei è in una situazione difficile ed io provo a stemperare i toni, dopo averlo/la fatto/a ampiamente parlare.
Si, sono una persona che ASCOLTA.

A tal proposito, posso istituire da subito, l’Angolo dello Sfogo a cui potete accedere parlandomi anche su skype.
Ovviamente la prestazione è a pagamento per i non amici e mi riservo la facoltà discrezionale dell’ammissione.

Ritornando a bomba, dicevo, sono una di quelle personcine analogiche che ascolta e poi fa le dovute considerazioni, rispondendo e cercando di dare consigli. Il consigli che do, non sempre (o meglio, quasi mai) rispondono ai comportamenti che adotterei in prima persona. Ma questo è un problema mio.

Il secondo caso prevede una tipologia di relazione opposta tra me e l’interlocutore di turno: l’indifferenza.
Non sono indifferente con tutti, sia chiaro: sono una a cui piace l’amore molesto, la gelosia, la passione.
Non sono fatta per l’adorazione.
L’indifferenza riesco a provarla verso quelle persone che non hanno superato il “casting” per accedere a quel tipo di sentimenti che tutti ci teniamo stretti: la fiducia e il rispetto.
Quei sentimenti per cui, pure tra 100 anni e/o 1000 km di distanza, stai sicuro perchè c’è lui/lei.

Le persone banali, così come quelle opposte, ma uguali, i cosiddetti “posati” o “atteggiati” (coloro che ostentano qlc.) non li riesco proprio a tollerare. Ma non li sopporto con indifferenza, non con impeto da sclero.
Al che, molti di quei soggetti di cui sopra, potrebbero pensare che io sia un essere clemente e benevolo.
In realtà, non mi spreco per ascoltarli. Preferisco avere la testa tra le nuvole, mentre loro farneticano.
Lo trovo più costruttivo.
O forse, a causa del retaggio passionale che mi porto dietro, li sento, ma voglio far finta di essere indifferente e conseguentemente lascio prevalere il cinismo acido. Con uno sguardo tipo l’Uomogoccia, il mio eroe -.-”.
Anche se poi, ammettendo che l’indifferenza sia mossa dalla pigrizia, mentre il cinismo da un freddo calcolo, torerei a propendere per l’indifferenza, essendo pigra per costituzione. [ok, mi sto incartando].

Ad ogni modo, ritornando al proposito iniziale, ovvero la promozione dell’ Angolo dello Sfogo, si prega astenersi persone tra banalità e paradosso. Grazie.

Consiglio letterario del giorno: Gli Indifferenti di A. Moravia

“Come doveva essere bello il mondo” pensava con un rimpianto ironico, quando un marito tradito poteva gridare a sua moglie: “Moglie scellerata, paga con la vita il fio delle tue colpe” e, quel ch’è più forte, pensar tali parole, e poi avventarsi, ammazzare mogli, amanti, parenti e tutti quanti, e restare senza punizione e senza rimorso: quando al pensiero seguiva l’azione: “ti odio” e zac! un colpo al pugnale: ecco l’amico o il nemico steso a terra in una pozza di sangue; quando non si pensava tanto e il primo impulso era sempre quello buono; quando la vita non era come ora ridicola, ma tragica, e si moriva veramente, e si uccideva, e si odiava, e si amava sul serio, e si versavano vere lacrime per vere sciagure.

Soundtrack: ♪ ♫ Elephant, by The White Stripes ♪ ♫

[thank you 4 the music!]

Annunci

19 Risposte to “L’angolo dello sfogo – Prestazioni a pagamento”

  1. eri_trabiccolo 10 febbraio 2011 a 8:45 pm #

    10+

    • emilianamellone 10 febbraio 2011 a 8:57 pm #

      olè! 🙂

      • eri_trabiccolo 10 febbraio 2011 a 9:17 pm #

        Meritatissimo. Qualcuno/a dovrebbe prendere esempio, e invece…

    • itrerefusi 10 febbraio 2011 a 9:19 pm #

      mo mi vuoi far passare per quella che non sbrocca?
      io, al massimo, non rispondo a telefono!

      • eri_trabiccolo 10 febbraio 2011 a 9:21 pm #

        E dov’è finita la diplomazia?

  2. iamnotweird 10 febbraio 2011 a 8:48 pm #

    eheh, sembra di leggere una cosa scritta da me.
    mi lasci il tuo skype? accetti postepay?

    Noemi

    • emilianamellone 10 febbraio 2011 a 8:59 pm #

      per la serie le apparenze ingannano e anche EMI e NOEMI, possono avere sfoghi simili!

      Il mio skype è un tripudio di fantasia: emiliana.mellone
      -.-”

      Postepay rulez!

  3. Mariangela Buoninconti 10 febbraio 2011 a 8:50 pm #

    E brava Emily! Evviva l’acidità ogni tanto…..

  4. itrerefusi 10 febbraio 2011 a 9:04 pm #

    indi(e)fference, onestà, sincerità. Qualità giustissime.
    Io propendo per la diplomazia ed il buonismo. le porte in faccia e l’indifferenza la riservo solo a chi ha superato il punto di non ritorno.
    per il resto, i km potrebbero essere millemila, certe persone ci sono sempre, con un po’ di rodaggio, ma ci sono SEMPRE!

    • emilianamellone 10 febbraio 2011 a 9:31 pm #

      attenzione, il punto di non ritorno è una prerogativa che tocca a pochi. L’indifferenza è per la massa.
      E la massa alita.

      • eri_trabiccolo 10 febbraio 2011 a 9:47 pm #

        uh la massa, un termine che non sentivo più da anni: doveva essere l’estate del 1999 quando un residuato del sessantotto circondato da noi ragazzini, con la passione per l’onanismo, sproloquiava su questa massa.. non ho mai capito che volesse dire, putroppo la mia mente iniziò a fantasticare sulle parole “sesso libero” e mi sono perso tutto il discorso socio-politico che c’era dietro. Potrei recuperare, che intendi per massa?

  5. emilianamellone 10 febbraio 2011 a 11:46 pm #

    A me il termine massa l’hanno insegnato i Depeche Mode! 😉
    Music for the Masses, 1987

    • eri_trabiccolo 10 febbraio 2011 a 11:49 pm #

      e vabè ma così mi bruci il sarcasmo, uffà. Ti ho capita sai, sei una di quelle che non mi permettono di dare sfogo al mio ego!

      • eri_trabiccolo 10 febbraio 2011 a 11:49 pm #

        p.s. io li odio i Depeche Mode!

      • emilianamellone 11 febbraio 2011 a 11:02 am #

        io li amo di un amore che passa dall’elettronica anni ’80, passando per la new wawe, toccando il rock con un retrogusto pop/gospel contemporaneo, che non si ha idea.
        Ma, per essere politically correct come non piace a noi, De gustibus non disputandum est.

    • eri_trabiccolo 11 febbraio 2011 a 1:27 pm #

      Che brutta notizia! Comunque il mio odio nasce da questi due fattori: 1) non mi piacciono 2) adoro dire “io odio” 😀

      Tornando su “attenzione, il punto di non ritorno è una prerogativa che tocca a pochi. L’indifferenza è per la massa.
      E la massa alita.”, sono abbastanza d’accordo. Ma se ci penso bene “il punto di non ritorno”, nonostante sembri la tappa finale, credo sia più una fase intermedia per lasciarmi il tempo di disaffezionarmi alla persona che l’ha raggiunto, così da farla entrare nella “massa” – per usare questo termine vintage che tanto ti è caro 😛 – destinataria della mia indifferenza.

      • emilianamellone 11 febbraio 2011 a 5:45 pm #

        il punto di non ritorno si colloca dove vuole, dipende dal tuo grado di tolleranza, i think.
        Ad ogni modo, il consiglio che posso darti è diventare fan de Le Odio http://www.facebook.com/profile.php?id=1489358689#!/profile.php?id=100000505424710, così potrai sfogare il tuo odio indiscusso, quante volte vuoi, quando vuoi!

      • eri_trabiccolo 11 febbraio 2011 a 5:58 pm #

        Grazie mellone sei molto cara, ma io non ho facebook, ti lascio immaginare perchè 😉

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: