For Heaven’s Sake

10 Gen

Il solito Damien Hirst!
Oggi i giornali di tutto il mondo (dal Telegraph a La Repubblica) parlano di una nuova e scandalosa opera del folle genio provocatore. Il lavoro in questione si intitola For Heaven’s Sake, ed è la riproduzione in platino del cranio di un neonato di due settimane, tempestato da più di ottomila diamanti rosa e bianchi acquistati alla gioielleria Bentley & Skinner.

Inevitabili le reazioni e le controversie: secondo l’associazione per i minori Netmums, “l’opera non è altro che un’offesa al mondo dei bambini e denuncia una grave insensibilità, nonchè una psicologia profondamente disturbata”.
Sicuramente il gusto è soggettivo -io ad esempio non lo amo particolarmente – però, che sterili queste polemiche.

Forse i moralizzatori di turno hanno dimenticato che Hirst ci marcia sugli scandali.
Grazie ai suoi sforzi autopromozionali e dediti al sensazionalismo egli è uno tra gli artisti più quotati al mondo, nonostante la sua ricerca sia sempre – volutamente – stata macabra e scandalosamente disturbante per la massa buonista.
Beh, oggi la crisi tocca anche un pò lui, ma sopravviverà.

Chi non ricorda le polemiche degli animalisti per lo squalo e gli altri animali sezionati in vetrina sotto formaldeide?
Quanti bei soldoni fruttati a questo 46enne insitamente bad boy ed antieroe.

“There is only one thing in the world that is worse than being talked about, and that is not being talked about” – Oscar Wilde.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: