Arte sinestetica: Michel Gondry

13 Nov

Oggi parliamo di arte sinestetica.
Il termine sinestesia sta ad indicare la contaminazione di sensi e percezioni, quindi una situazione in cui gli stimoli uditivi, olfattivi, tattili e visivi, sono conviventi in un unico fenomeno (artistico in questo caso).

Come opere sinestetiche, voglio proporre dei videoclip musicali che si avvalgono del lavoro creativo di un grande regista cinematografico e di interpreti musicali  che stimo.

Il regista in questione è il francese Michel Gondry, che esordisce nella realizzazione di  video per il gruppo musicale in cui suonava come batterista alla fine degli anni ’80, gli Oui Oui. Tale attività lo impegna fino al 1992 anno dello scioglimento della band. Uno dei video diretti dal regista passa su MTV e viene notato da Björk, che gli chiede di dirigere il video di “Human Behaviour”. Nasce così il sodalizio con l’artista che durerà a lungo e che poi lo porterà a realizzare video anche con altri gruppi musicali.
Ecco un assaggio dei suoi video più belli:

Secondo me è un genio!
Sprecate un pò di tempo per guardarli, se non li conoscete 😉

Per intenderci Gondry è il regista di quel capolavoro che è Eternal Sunshine of the Spotless Mind, ossia Se mi lasci ti cancello o L’arte del sogno (La science des rêves).

VIVAMENTE CONSIGLIATO!

Annunci

4 Risposte to “Arte sinestetica: Michel Gondry”

  1. ismaele 12 aprile 2011 a 2:59 pm #

    Ciao Emi,
    ma dai… io ho fatto la mia tesi di laurea su gondry, ed è iniziato tutto proprio dal desiderio di far convergere quante più forme artistiche possibili all’interno di uno schermo cinematografico. Sono subito passato al videoclip, genere per natura più sinestetico del cinema. La tesi è qui http://www.analisivideoclip.com/ a disposizione di tutti quelli eventualmente interessati. Segnalo che “declare indipendence” prende spunto da un idea vecchia come la loro collaborazione, ovvero http://www.youtube.com/watch?v=um8N4vHtRaE cioè quindici anni fa circa, quando entrambi dovevano ancora cavalcare l’onda della popolarità. Gondry e björk, in tutti questi anni, non sono mai stati commerciali, ma sempre artisti, a mio modo di vedere.
    baci a tutti, belli e brutti!

    • emilianamellone 13 aprile 2011 a 10:17 am #

      Che figata! 🙂
      Appena ho un pò di tempo in più leggo la tua tesi, questo connubio artistico mi affascina e mi piace da morire! Grande idea quella di condividere le tue conoscenze così puntuali ed approfondite online!. Tante grazie anche del video-chicca, da esperimenti come questo si capisce la genialità di Gondry+Björk!
      Un bacio forte, grazie per l’interazione e …forza napule! 😉

  2. Bret 15 aprile 2013 a 1:02 pm #

    I think this is one of the most significant information for me.
    And i’m glad reading your article. But should remark on some general things, The web site style is ideal, the articles is really great : D. Good job, cheers

Trackbacks/Pingbacks

  1. FUNNY LEGO « Let's blog! - 1 aprile 2011

    […] è il videoclip della canzone Fell in Love With a Girl del gruppo The White Stripes. Il regista Michel Gondry registrò prima una versione reale del video, digitalizzò il risultato, e quindi lo rigirò […]

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: